Come arredare uno studio con PC per gioco/lavoro

Ogni persona ha bisogno di uno spazio dove svolgere la propria attività in tutta tranquillità, che si tratti di lavoro o di studio, è importante che in ogni casa si riesca a creare un angolo dedicato alle proprie esigenze. Ovviamente le dimensioni e gli spazi disponibili non sono sempre particolarmente grandi, ma ci sono dei requisiti a cui bisogna rispondere in maniera adeguata se si vuole ottenere un buon risultato.

stanza-luminosa-casa

In primo luogo è bene ricordarci l’importanza della luce! L’ideale sarebbe scegliere una stanza luminosa, con un’ottima esposizione verso sud, questo perché in tal modo l’ambiente sarà ben illuminato tutto il giorno, creando quindi un ambiente piacevole e soprattutto che non crei grossi consumi nel caso in cui ci si debbano passare diverse ore.

Certo non sempre è possibile avere una stanza illuminata a giorno, delle volte è più probabile potersi ricavare un angolo in una stanza adibita ad altro scopo o semplicemente più nascosta, come una soffitta o un soppalco. In questi casi è raccomandato scegliere con cura le luci giuste, qualcosa di tenue ma che crei una luminosità sufficiente a non affaticare la vista, che sembri il più possibile naturale, ed ovviamente che sia a basso consumo!

Una volta creata la giusta luce passiamo ad un altro elemento indispensabile… la scrivania! È bene ricordare che, anche se spesso si scelgono elementi metallici e freddi, questi spesso rendono l’ambiente troppo asettico allo sguardo e poco accogliente. E chi vuole passare la giornata in un ambiente poco accogliente? Quindi sbizzarritevi, scegliete qualcosa di grande, non tanto perché vi servirà chissà quanto spazio, quanto per poter eventualmente decorare la scrivania con suppellettili o ciò che più vi aggrada.

Una cosa importante, da non tralasciare mai se sapete di dover passare diverse ore ad una scrivania, è quella di cercarne una che abbia l’altezza regolabile. Questa caratteristica vi aiuterà a non piegare a schiena e quindi anche ad evitarvi fastidiosi dolori dovuti ad una inevitabile postura errata durante il lavoro. Un ultimo accorgimento può essere quello di prendere un tavolo angolare, sia per adattarsi più facilmente al più delle stanze, sia per darvi quell’effetto di “avvolgimento” che vi può far sentire circondati dallo spazio disponibile.

scrivania-pc-da-gioco

Ma cosa ci andiamo a mettere sulla scrivania? Sia che tu sia un impiegato, uno studente, un giocatore professionista o un manager, di sicuro avrai bisogno di schermi! No, il plurale non è un errore. La maggior parte dei lavori si svolgerebbe infatti meglio e più velocemente se si potessero usare due o più schermi, questo per una semplice ragione di velocità e concentrazione, quindi è bene metterlo in conto quando si prepara una postazione.

Inoltre quando si fanno acquisti del genere bisogna pensare a tutto ciò che gira attorno allo schermo, quindi sono consigliati dai 20” in su, che abbiano almeno un’uscita HDMI e che abbiano delle buone caratteristiche visive per non affaticare lo sguardo.

Un altro elemento indispensabile per uno studio è sicuramente la libreria. Il consiglio ideale è sempre quello di trovare un mobile che possa avere spazi aperti alternati ad altri chiusi, o che addirittura si possano chiudere a chiave. Questo perché è bello poter esporre alcuni oggetti, libri un po’ particolari o semplicemente libri e dispense tecniche che andremo quindi ad utilizzare più spesso. È vero anche però che spesso le stanze si riempiono di fogli, bigliettini ed appunti utili ma disordinati. Avere quindi uno spazio chiuso dove poterli raggruppare aiuta l’armonia dell’ambiente e la logistica degli spazi e delle necessità. Inoltre è altrettanto vero che alcuni documenti è bene che non stiano in giro in una casa, perciò ricavarsi un ripiano più o meno piccolo, nascosto o chiuso a chiave può essere sempre un’idea vincente!

Infine, ricordatevi che qualsiasi ambiente può essere reso più bello semplicemente con un tocco di fantasia e di voglia di personalizzare il proprio ambiente di lavoro, quindi iniziate pure a sbizzarrirvi!

Leave a Comment