Juwel Lido 120: come allestire acquario in casa ed errori da non fare

Come fare un acquario in casa? Se ti è venuta la “strana idea” di allestire un acquario in casa allora benvenuto nel club perchè sarà solo l’inizio di una lunga strada che ti porterà a scoprire tante curiosità che non sapevi. Con questo articolo voglio condividere la mia esperienza da principiante, magari potendo aiutare anche chi dovesse ritrovarsi in alcune situazioni in cui mi sono dovuto imbattere.

Cosa ho comprato per fare il mio primo Acquario serio

Facciamo un passo indietro, qualche mese fa in realtà avevo comprato un acquario piccolo da 18 litri con il classico pesce rosso (chicco di riso) ed essendo andato bene, ci siamo decisi di fare un acquario più grande.

La scelta è caduta sul Juwel Lido 120 un acquario quadrato adatto se non perfetto per lo spazio all’entrata in cui le misure erano 60cmx60cm. Dopo averlo montato posso solo che confermare che è perfetto per lo spazio a nostra disposizione.

Per quanto riguarda l’allestimento ci siamo fatti consigliare dal negozio in cui siamo andati comprando del fertilizzante terriccio, ghiaia nera per fare il fondo, piantine, ramo con piantine, anti cloro, attivatore batterico e fertilizzante liquido. In un secondo momento ho anche comprato la pompa elettrica davvero comodo se appunto si deve svuotare un acquario con delle dimensioni importanti.

Prima di vedere alcuni errori che ho commesso vi lascio al video per chi avesse piacere di vederlo.

Video Parte 1 su come ho fatto il mio Acquario in casa

Dove comprare Juwel Lido 120 su Amazon Italia: http://amzn.to/2C8XI8R

Pompa elettrica Handy Wave: http://amzn.to/2H22WHj

Fertilizzante Sera Floredepot ghiaia substrato: http://amzn.to/2nX4XM3

Il fertilizzante terriccio si è mischiato con la ghiaia e acqua come posso fare per rimediare?

Il primo problema che ci è capitato è stato dovuto dal fatto che avendo creato uno strato con del terriccio fertilizzante e poi aggiunto due strati di ghiaia, quando abbiamo buttato l’acqua dentro l’acquario non ci era stato detto come fare.

In pratica se dovete creare anche voi uno strato di terriccio dovrete buttare l’acqua molto molto molto piano utilizzando anche dei trucchetti. Non sapendo niente e versando l’acqua normalmente il terriccio si è mischiato alla ghiaia e si è sollevato nell’acqua creando un miscuglio letale.

Per colpa di questo primo problema siamo dovuti tornare indietro andando a svuotare l’acquario per metà, ricomprare altra ghiaia, togliere quella che si era mischiata e rimettere dentro lo strato mancante di ghiaia.

Al secondo giro abbiamo messo un piattino dentro l’acquario in modo da far cadere l’acqua in modo uniforme e delicato. In questo modo l’acquario si è riempito in modo perfetto nell’attesa di popolarlo con i pesci.

L’acqua è torbida / sporca! Deve essere così?

Per chi sta facendo il suo primo acquario niente paura, perchè deve sapere che è normale che l’acqua sia torbida visto che il filtro dovrà fare il suo lavoro andando a pulirla nell’arco di una settimana / mese. A seconda della grandezza e dell’allestimento che andrete a mettere ci vorrà più o meno tempo prima che l’acqua dell’acquario trovi il suo equilibrio.

Quindi una volta avviato il filtro e acceso il regolatore di temperature dell’acqua dovremo solo attendere.

Devo aspettare a mettere i pesci dentro l’acquario?

Ricollegandoci al punto sopra la risposta è assolutamente sì e si dovrà fare anche un controllo dell’acqua per vedere il PH e capire se l’acqua è al punto giusto per i pesci che dovremo mettere.

Piantine e allestimento

Qui sicuramente sarà il vostro gusto a decidere cosa mettere dentro l’acquario potendo scegliere fra piantine, pietre, casette, rami con piantine legate e molto altro ancora. Nel mio caso al momento abbiamo preso un ramo con piantine e alcune piantine in attesa di scegliere le pietro da mettere.

Dosaggio Anti Cloro, Attivatore Batterico e fertilizzante liquido

Per il dosaggio di anti cloro, attivatore batterico e fertilizzante dovrete seguire il dosaggio scritto sull’etichetta che in genere dovrebbe essere:

  • 5ml Anti cloro ogni 20 litri
  • 5ml Fertilizzante ogni 20 litri
  • 10 ml Attivatore batterico ogni 25 litri

La prima parte è finita ed ora non ci resta che attendere che l’acqua diventi vivibile per i pesci.

L’articolo verrà aggiornato con i prossimi allestimenti e popolamento pesci tropicali.

Leave a Comment